IMG_8883

Difesa del Mediterraneo occidentale

Libia e immigrazione illegale al centro delle preoccupazioni

Tunisi, 5 ottobre
Si è conclusa la tre giorni a #Tunisi della “5+5 Defence Initiative” per la sicurezza del Mediterraneo, durante la quale il gruppo di ricerca internazionale ha approfondito e discusso il problema dell’immigrazione illegale e il ruolo della criminalità organizzata e dei gruppi terroristi sviluppando il documento dal titolo: “Quale approccio e quali soluzioni devono essere implementate nella difesa e nella sicurezza del Mediterraneo per contenere l’immigrazione illegale e contrastare le reti criminali ad essa collegate all’interno dell’area 5+5“.
Il lavoro di analisi è stato sviluppato nel corso del 2018 dal gruppo composto dai ricercatori di Algeria, Francia, Italia, Libia, Malta, Marocco, Mauritania, Portogallo, Spagna e Tunisia coordinati dal Dr. Andrea Carteny del CEMAS – Università La Sapienza di Roma. Per l’Italia ha partecipato il ricercatore senior, analista strategico del CeMiSS e Direttore di START InSight Claudio Bertolotti.
Un focus particolare è stato dedicato alla Libia e alle conseguenze dell’instabilità interna.
Il documento ufficiale con l’analisi del problema e gli indirizzi di policy proposti sarà presentato ai Ministri delle difese dell’area mediterranea nel mese di dicembre.